sabato, luglio 11, 2020
Ultime notizie
Home » Appuntamenti » 29 novembre. “Senza comunità non c’è Resistenza!” dibattito/incontro alla Fiera delle autoproduzioni

29 novembre. “Senza comunità non c’è Resistenza!” dibattito/incontro alla Fiera delle autoproduzioni

Fiera dell autoproduzioni 29-11-2015

La Terra e la gente sono inseparabili, tutto quel che succede alla Terra succede anche a noi 
canto Mapuche

*Presentazione incontro 28/29 novembre Valsusa*

Senza comunità non c’è Resistenza!

Come Spinta dal Bass stiamo partecipando ad un progetto che ci ha proposto l’associazione Re:Common per RAGIONARE ASSIEME SU ALCUNE DOMANDE CHE DIVERSE esperienze di lotta e di resistenza SI TROVANO AD AFFRONTARE. L’INTENTO SAREBBE QUELLO DI DOCUMENTARE LE RIFLESSIONI PER CONDIVIDERLE CON ALTRI. I due temi su cui ABBIAMO DECISO DI lavorare sono il fare comunità e la lotta contro ogni grande opera e contro questo modello di sviluppo. Durante lo scorso anno abbiamo fatto con Re:Common un percorso di scrittura collettiva “GODIImenti – Abbecedario di resistenza alle Grandi Opere Dannose Inutili e Imposte” condotto dal collettivo di scrittori WuMing che ha coinvolto anche altre realtà in giro per l’Italia. http://www.recommon.org/godiimenti/

La proposta adesso sarebbe quella di invitarvi a partecipare il 29  novembre in Valle ad Avigliana ad un incontro che vorrebbe essere un momento di scambio e di discussione fra realtà di attivismo e di militanza che hanno in comune una medesima sensibilità con la comunità ed il territorio in cui operano.  All’incontro hanno confermato la  partecipazione:

  • Collettivo A-Casa dalla Romania (Bogdan e SOFIA)
  • Fundacion Abril dalla Bolivia (Gabriel, CHE HA PRESO PARTE ALLA LOTTA di  CochabaMba per la difesa dell’acqua)
  • ReAzione Castrì e Tramontana Melendugno del COMITATO NoTap (SALENTO)
  • Opzione Zero dalla Riviera del Brenta (Venezia)

L’idea di Re:Common è di provare con questo incontro a costruire uno spazio in cui avere un confronto vero su alcune domande che stanno al cuore del “fare comunità” e su cui spesso non si riesce a ragionare, né all’interno dei collettivi né in uno scambio con altre realtà sentite come affini.
Cosa intendiamo per comunità e quindi che tipo di relazioni durature vogliamo costruire per aprire uno spazio “altro” e per sostenerlo nella sua evoluzione?

Il programma dell’incontro:

*domenica 29/11* – ore 10.00 evento pubblico al mercatino di “Genuino Valsusino” di Avigliana allo Spazio Sociale VisRabbia, via Galiniè 40: assemblea aperta Fare comunità. Senza comunità non c’è resistenza!
L’assemblea sarà condotta a partire da interviste a coppie fra esponenti delle varie

 

chi è ReCommon? http://www.recommon.org/

L’associazione Re:Common ha raccolto il testimone dalla Campagna per la riforma della Banca mondiale (CRBM), rinnovando il suo impegno a sottrarre al mercato e alle istituzioni finanziarie private e pubbliche,  come Banca mondiale e Banca europea per gli investimenti, il controllo delle risorse naturali, restituendone l’accesso e la gestione diretta ai cittadini tramite politiche di partecipazione attiva. Politiche che devono facilitare la nascita di nuovi meccanismi per il finanziamento pubblico dei beni comuni a livello nazionale e globale. Lo strumento utilizzato per raggiungere questi obiettivi così  fondamentali per il futuro del Pianeta è quello delle *campagne pubbliche contro la finanziarizzazione della natura e per una gestione democratica dei beni comuni, che Re:Common promuove in maniera diretta e a cui partecipa sostenendo l’attività dei movimenti sociali in Italia e nel resto del mondo*.

Commenti chiusi.

Scroll To Top