sabato, luglio 11, 2020
Ultime notizie
Home » Post » Una notte in Clarea, una notte #no tav + VIDEO
Una notte in Clarea, una notte #no tav + VIDEO

Una notte in Clarea, una notte #no tav + VIDEO

Dieci anni tondi da Venaus. Molto è cambiato, ma alcune cose sono le stesse di sempre, per esempio la determinazione di chi vuole difendere la propria Valle dallo scempio del Tav, oppure la vigliaccheria di chi spara dall’alto lacrimogeni in mezzo alle persone, per fare male.

Da apprezzare al sec 0.50 il lancio di lacrimogeni ad altezza uomo/faccia.

Ieri è stata una notte lunga, polizia e cc avevano predisposto il solito dispositivo per fermare i no tav: jersey a sbarrare la strada, truppe sui sentieri, uomini sparpagliati un po’ ovunque. Ma non si aspettavano che la passeggiata si trasformasse in notte bianca. C’era ogni genere di conforto: bidoni per scaldarsi, cibo e bevande per passare la notte. E così mentre noi stavamo assai bene la truppa batteva i denti e il loro nervosismo lo si poteva vedere e annusare in svariati e scomposti lanci di lacrimogeni. Spaesati erano pure i dirigenti che fra un briefing e l’altro si agitavano al di la dei jersey.

Fra idranti e tentativi di identificazione al sorgere del sole erano ancora diversi i no tav in Clarea. Qui gli aggiornamenti costanti. L’invito è quello di partecipare alla marcia che partirà oggi, sabato, alle 14 da Giaglione.

Dieci anni fa iniziò a risuonare il grido “a sarà düra”: non scherzavamo.

La resistenza continua…

 

Commenti chiusi.

Scroll To Top