sabato, luglio 11, 2020
Ultime notizie
Home » News » Ancora in Clarea!
Ancora in Clarea!

Ancora in Clarea!

Eravamo in tanti ieri sera a marciare nei boschi, illumintati da una bellissima luna e cullati da una tiepida brezza. Si parte da Giaglione intorno alle 21.30 e si capisce subito che la marcia è un successo di partecipazione: 500 persone con scarponi e bandiere si dirigono dove affaristi e politici senza scrupoli hanno deciso di devastare un rigoglioso bosco per i loro tornaconti. In prima fila Heidi Giuliani, mamma di Carlo, Bw31NMgIUAAHVKRche per l’occasione ha scritto un cartello in ricordo del povero ragazzo ucciso barbaramente dai carabinieri a Napoli. Quel cartello Haidi l’ha portato fin davanti al cordone di polizia che difendeva il ponte sulla Clarea. Dietro, in una atmosfera tranquilla ma determinata, i canti e gli slogan sono andati avanti  per una buona ora. Il coro più apprezzato è stato “scioperate o no, scioperate si o no?” rivolto agli operatori di polizia presenti.
Al termine i fuochi d’artificio ad illuminare il “fortino” e una sonora battitura.
Una marcia, l’ennesima, che dimostra come in Valle, nonostante siano passati 3 anni dall’apertura di quel cantiere, nulla è cambiato. I valligiani e tanti solidali continuano a dimostrare con azioni concrete la contrarietà all’opera obbligando i vari governi ad affidarsi ai militari per poter continuare i lavori.
Ma come in tutte le cose, qualcuno alla fine cederà…e non saremo di certo noi.
A sarà dura!

Commenti chiusi.

Scroll To Top