giovedì, ottobre 19, 2017
Ultime notizie

2007

  • 06/01/07. Befana a Chiomonte. 500 persone prendono parte alla camminata fino alla discarica della Colombera, madre di tutte le discariche (tunnel di Venaus e doppia canna del Frejus). A fine manifestazione si brucia in un enorme falò composto da tutte le cose che non vogliamo in Valle.
  • 07/01/07. Ancora la befana a Venaus con lo scambio dei doni dei più piccini mentre per gli adulti il barattav, mercatino del baratto ha riscosso un buon successo.
  • 13/01/07. Il sindaco di Oulx Cassi ha la bella idea di invitare Di Pietro, Bresso, Chiamparino e altra marmaglia a Oulx. Scatta quindi la giusta mobilitazione e sabato mattina siamo in 600 davanti al comune con le bandiere. Naturalmente il convegno salta per manifesta inferiorità dell’avversario. Al comune di Oulx sono entrati non più di 4 sconosciuti.
  • 18/01/07. Immediata mobilitazione del movimento no tav in solidarietà dei vicentini che si oppongono alla base militare americana. 800 le persone che si trovano a Bussoleno e dopo un corteo improvvisato occupata per 20 minuti la ferrovia. (scarica comunicato stampa).
  • 21/01/07. Incendio ad un ripetitore di Chianocco, attentato rivendicato da un delirante volantino affisso nei paraggi, volantino che inneggia alla lotta armata contro il tav. La condanna dei comitati è unanime: non ci faremo impaurire da chi vuole strumentalizzare la protesta. La battaglia continueremo a farla come sempre a volto scoperto, chi compie certi gesti non fa parte del movimento no tav.
  • 09/02/07. serata informativa e gemellaggio no tav no – dal molin. Nella sala consigliare gremita prende sempre più corpo il patto di mutuo soccorso con l’incontro tra i no tav e alcune esponenti del presidio vicentino no dal
    molin contro l’ampliamento della base militare USA (scarica volantino)
  • 17/02/07. Manifestazione contro la base Usa Dal Molin : 22 i pulman che partono dalla Valle per raggiungere Vicenza. Manifestazione straordinaria con più di 200 mila persone, uno slogan per tutti “Valsusa-Vicenza nessuna
    differenza” (scarica il nostro volantino)
  • 24-25/02/07. Gemellaggio con i NO TAV del Trentino Alto Adige: due giorni di amicizia, socialità, solidarietà e lotta (scarica volantino)
  • 10/03/07. Manifestazione No tav (Kein BBT) a Bolozano 200 valsusini manifestano insieme ad altre realtà nazionali per dire no allo scempio della terra. Il patto di mutuo soccorso inizia a funzionare
  • 24/03/07. Altra trasferta, questa vola a Bassano del Grappa per portare solidarietà concreta al presidio di San Pietro che da 5 anni sta lottando contro inquinamento ed eco-mafie (scarica volantino)
  • 31/03/07. Grande manifestazione Trana Avigliana in 25 mila sfilano per ribadire che il Tav non passeà né in Valle di Susa né in Val Sangone. (scarica il volantino)
  • 12/05/07. Dopo che a Serre (Sa) le forze dell’ordine hanno attaccato i presidianti che difendevano il loro territorio (tra l’altro oasi naturalistica) da una possibile discarica di rifiuti è scattato il patto di mutuo soccorso e in Valle di Susa. 200 persone hanno bloccato il traffico ferroviario a Borgone in solidarietà con Serre.
  • 19/05/07. Manifestazione nazionale a Napoli sull’emergenza rifiuti e contro ogni tipo di nocività: anche dalla Valle di Susa una delegazione raggiunge il capoluogo Campano per partecipare al corteo. In 15 mila sfilano nel centro della città : sono comitati e associazioni mentre praticamente assenti le bandiere di partito.
  • 20/05/07. Serre, assemblea nazionale del Patto di Mutuo soccorso, più di cento di persone in rappresentanza di decine di realtà che lottano per il territorio danno vita ad un assemblea ricca di spunti e di idee. Al termine tutti al presidio di Serre a portare solidarietà concreta a chi è stata vittima di un attacco al proprio territorio.
  • 13/06/07. Incontro sindaci – Governo: giornali e Tv parlano di accordo raggiunto, la Valle va in fibrillazione.
  • 19/06/07. Assemblea pubblica a Bussoleno: i sindaci relazionano sull’incontro romano. Presenti duemila persone, la popolazione ribadisce il no tav senza compromessi, i sindaci prendono atto e si impegnano a ripresentare una delibera nei consigli comunali contraria al Tav da far poi giungere a Bruxelles.
  • 04/07/07. Altra assemblea pubblica questa volta indetta dai comitati. Molti comuni tentennano nel presentare le delibere no tav, allora viene lanciata una raccolta firme per dire no a qualsiasi nuova infrastruttura in valle, l’intenzione è spedire le firme in comunità europea per bloccare il miliardo di euro promessi al governo Prodi per la Torino Lione (scarica modulo e comunicati dell’assemblea)
  • 18/07/07. Il governo Italiano presenta la candidatura al bando europeo per concorrere al finanziamento di 750 milioni di Euro per la Torino-Lione. Presentato un progetto fantasma con un nuovo tunnel di base a Chiomonte, intanto i comuni della Valle deliberano la non condivisione alla candidatura europea. Spedite dai comitati in Comunità Europea già 4000 mila firme
  • 21/07/07. Risposta di piazza alla richiesta del finanziamento europea: in 1500 sfilano a Chiomonte ribadendo che il tav non è passato da Venaus e non passerà da Chiomonte.
  • 28/07/07. Marcia nelle Gorge: in 2000 marciano da un territorio liberato (Venaus) a un territorio da difendere (Chiomonte) e si inizia a istituire un presidio mobile a controllo della possibile area di scavo.
  • 10/08/07. La notte dei fuochi. In centinaia di luoghi in Italia vengono accesi dei falò simbolici per la difesa dei territori e contro ogni nocività. Anche Venaus ha il suo falò contro il Tav e il raddoppio del tunnel automobilistico del Frejus.

Commenti chiusi.

Scroll To Top