Female Keep Separate

Nel mondo severo e violento della prigione, la debolezza del quadro liberale di genere è molto chiara. La società canadese affronta ufficialmente la differenza in modo positivo, attraverso l’inclusione delle diverse identità basate sull’auto-identificazione. Questo è in molti modi il prodotto della lotta, ma dobbiamo anche essere capaci di criticarlo per continuare a lavorare verso un mondo senza prigione e senza la violenza di genere. Approfondiremo questo aspetto tra un minuto, ma adottare la comprensione puramente positiva dell’identità di genere da parte dello Stato può portarci a semplificare eccessivamente la nostra comprensione del (etero)sessismo e a finire per difendere i progetti dello Stato dai reazionari quando invece dovremmo attaccarli alle nostre condizioni.

Per scaricare l’opuscolo clicca qui

Indirizzi di chi è reclusx

 

Questa è una parziale lista di compagnx arrestatx. Abbiamo fatto questa lista perché pensiamo sia davvero importante continuare a sostenere chi è reclusx. ATTENZIONE, prima di inviare lettere o altro a compagnx in prigione è bene assicurarsi di eventuali restrizioni applicate dal carcere al momento.

Questo post verrà periodicamente aggiornato. Se trovate errori, o avete aggiornamenti riguardo le persone detenute scriveteci via mail!!

Casse di solidarietà con gli anarchici imprigionati in Italia:

Cassa Anti-repressione delle Alpi Occidentali. Per informazioni e contatti rivolgersi alla e-mail cassantirepalpi[at]autistici.org.

Cassa di sostegno per l’anarchico sardo prigioniero deportato Davide Delogu.
Iban: IT27E0306967684510327514549 — Intestataria: Laura Gargiulo — Per informazioni e contatti rivolgersi alla e-mail sardegnaanarchica[at]tiscali.it o consultare il sito internet sardegnaanarchica.wordpress.com.

Cassa di solidarietà per l’operazione Scripta Manent.
Iban: IT56M0567617295IB0000592586 — Intestatario: Omar Nioi — Banca:
Banco di Sardegna — Codice Bic/Swift: SARDIT3S100 — Per informazioni e
contatti rivolgersi alla e-mail cassamanent[at]anche.no

Cassa di solidarietà  per l’operazione Panico.
Carta postepay n. 5333 1710 9589 2077 — Intestataria: Micol Marino (Per
chi preferisse effettuare un bonifico i dati sono i seguenti: Iban:
IT22M3608105138272359572366 intestato sempre alla stessa persona —
Agenzia: Poste Italiane) — Per maggiori informazioni rivolgersi alla
e-mail panico2[at]inventati.org o consultare il sito internet panicoanarchico.noblogs.org.

Per inviare contributi solidali per l’operazione Renata.
Carta postepay n. 5333 1710 7066 8120 — Intestataria: Kamilla Bezerra
(Per chi preferisse effettuare un bonifico i dati sono i seguenti: Iban:
IT04H3608105138216260316268 intestato sempre alla stessa persona —
Codice Bic/Swift: PPAYITR1XXX — Agenzia: Poste Italiane).

Per inviare contributi solidali per l’operazione Prometeo.
Per sostenere economicamente Beppe e Natascia sono stati aperti due conti. Coordinate del primo conto:
Carta postepay n. 5333 1710 9103 5440 — Intestataria: Vanessa Ferrara —
Iban: IT89U3608105138251086351095 intestato sempre alla stessa persona | Coordinate del secondo conto:
Carta postepay n. 5333 1710 8931 9699 — Intestataria: Ilaria Benedetta
Pasini — Iban: IT43K3608105138213368613377 intestato sempre alla stessa
persona.

Per inviare contributi solidali per l’operazione Bialystok.
Iban: IT40B3608105138206892206896 — Intestatario: Pietro Rosetti —
Codice Swift/Bic: BPPIITRRXXX — Per maggiori informazioni rivolgersi
alla e-mail iakovlev[at]riseup.net

Lettere anticarcerarie – Sostenere le persone dietro le sbarre!

In tutto il mondo le persone vengono rinchiuse per le proprie lotte politiche o sociali. Queste persone in molti casi sono lasciate sole all’interno del sistema carcerario che cerca di farle crollare con tutto il potere che ha. Tuttavia scrivere lettere alle persone detenute potrebbe essere una di quelle piccole pagliuzze che riusciranno a tirar fuori la persona dall’apparato repressivo dello Stato.

Vi esortiamo a scrivere lettere alle persone detenute per aiutarle a sopravvivere alle difficoltà della prigione!

Questo video è il risultato del lavoro di collaborazione tra i gruppi Anarchist Black Cross Dresden e Anarchist Black Cross Umeå. È stato creato in occasione per la Settimana di Solidarietà con i/le Prigionierx Anarchicx 2020 (23-30 agosto).

Solidarietà Rivoluzionaria

IL SANGUE AGLI OCCHI
Quest’opuscolo che abbiamo tradotto risale all’ormai lontano 2013.
Tante cose sono cambiate e tante sono le differenze oggettive fra chi l’ha stilato- unx compagnx anarchicx statunitense- e noi che andiamo a leggerlo, ma il casus belli è simile: nel conflitto di classe perennemente in corso, non passa giorno in cui i padroni e i loro sgherri umiliano, sfruttano, detengono e infine uccidono chi è più “debole” in questa società.
E non passa giorno in cui questi soggetti “deboli” non rispondono alla violenza con la violenza.

La domanda che si pongono gli autori / le autrici è una domanda ineludibile ormai nel mondo anti-autoritario: che ruolo abbiamo noi nelle lotte delle classi oppresse?

Finiti i tempi in cui erano anarchici e anarchiche o comunisti e comuniste a soffiare sul fuoco delle rivolte, oggi la scelta è fra il guardare come uno spettacolo qualsiasi le rivolte degli/delle oppressx o parteciparvi.

Ma come?….

Clicca qui per scaricare l’opuscolo