I NAP – Storia politica dei Nuclei Armati Proletari e requisitoria del Tribunale di Napoli

5,00

I Nuclei Armati Proletari (NAP) furono un’organizzazione terroristica di estrema sinistra italiana. Nacquero nella primavera del 1974 e furono attivi fino al dicembre 1977, principalmente nell’Italia meridionale.

4 disponibili

Categoria:

Descrizione

Nacquero nella primavera del 1974 e furono attivi fino al dicembre 1977, principalmente nell’Italia meridionale. Furono soprattutto sensibili alle problematiche carcerarie e dei disoccupati. Il gruppo iniziale conteneva alcuni scissionisti da Lotta Continua, dopo il rifiuto del vertice di quest’ultima della scelta di lotta al di fuori della legalità decisa nel 1973. I primi due nuclei sorsero a Napoli, a partire da vari gruppi locali di estrema sinistra (tra cui esponenti di Sinistra Proletaria), e a Firenze, a partire dall’esperienza del Collettivo George Jackson, una delle prime aggregazioni di ex-detenuti politicizzati, intitolato all’attivista afroamericano che divenne marxista durante la sua reclusione in carcere.

Ebbero una certa collaborazione con le Brigate Rosse negli ultimi anni della loro attività, effettuando alcune azioni congiunte tra il 1975 e il 1976. Alla fine i rimanenti in libertà aderirono in parte alle Brigate Rosse.

Informazioni aggiuntive

pagine

249

edizioni

RePrint