Ultime notizie
Home » Archivio » Puntate di Mezz'ora d'Aria » puntata 14, stagione 2, 8 gennaio 2015
puntata 14, stagione 2, 8 gennaio 2015

puntata 14, stagione 2, 8 gennaio 2015

puntata 14, stagione 2, 8 gennaio 2015

[puntata 14, stagione 2, 8 gennaio 2015]

MODENA, Formigine: Il 12 dicembre viene organizzato un presidio antifascista di risposta a quello organizzato da FN davanti all’hotel dove 26 immigrati sono relegati dal piano di gestione stato/regione dei rifugiati. Il gruppo viene caricato dalla celere e 2 antifascist* vengono arrestati per 3 giorni e poi rilasciati con obbligo di dimora. Oggi 8 gennaio verrà svolto il processo per direttissima in solidarietà dalle 2.30 si svolgerà un presidio in solidarietà davanti al tribunale di Modena – PARMA: Rachid denuncia e registra i soprusi e le vessazioni che secondini e medici impartiscono a lui e ad altri detenuti. Ma questi a loro volta lo denunciano per diffamazione e la continua tensione viene spostato al carcere di Sollicciano a Firenze dove alcuni giorni fa a subito però un ennesimo pestaggio e nonostante i traumi non è stato medicato – ALBA ADRIATICA: Il 18 dicembre muore ucciso con un colpo d’arma da fuoco Akim Hadyj. Il colpo, ancora una volta, è partito dalla pistola di un carabiniere – BELGIO: Un uomo in prigione da 30 anni ha chiesto e ottenuto l’eutanasia, che in Belgio è legale dal 2002. Riceverà l’iniezione letale la prossima settimana. Aveva chiesto anni fa di essere trasferito una struttura attrezzata per trattamenti psichiatrici. Dopo l’accoglimento della sua domanda altri 15 detenuti hanno inoltrato la richiesta tutti hanno lo status di pazienti – RUGGI: E’ stata archiviata nuovamente dopo appena un mese l’inchiesta per far luce sulla sua morte di Carmine Tedesco avvenuta il 14 novembre 2012 nell’ospedale salernitano dove venne lasciato senza la presenza di un medico che lo ha di fatto condannato – MINEO: Il 30 dicembre al CARA scoppia una rivolta dopo la mancata concessione di permessi di soggiorno per motivi umanitari. Per 3 dei rivoltosi è scattata la denuncia di devastazione e saccheggio, danneggiamento ed incendio, resistenza a pubblico ufficiale ed altri reati – VENEZIA: Vince la sua battaglia legale Doriano Vecchina. La cassazione infatti gli riconosce lo sconto di pena e il risarcimento emendato con lo svuota carceri visto che soggiornava in una cella di grandezza inferiore ai 3x3metri. A tale misura non va infatti calcolato lo spazio occupato dal mobilio – SIRIA: L’osservatorio internazionale per i diritti umani riferisce che centinaia di detenuti sono in sciopero della fame dal 27 dicembre nel carcere di Homs per denunciare la lunga detenzione con abusi e torture per lo più senza accuse né condanne formali. Riferiscono inoltre che dal 2011 sono almeno 200mila i detenuti passati per le carceri e che circa 12mila sarebbero i morti per tortura, mal nutrizione e pessime condizioni

Faremo parlare leggendo direttamente le lettere di chi è rinchiuso concentrandoci sulle lotte e sulle proteste avvenute in alcuni carceri italiani questa estate. Oltre a leggere alcune riflessioni e consigli di cuore e di intelligenza viva su come lottare da dentro il carcere contro la propria stessa gabbia e sulla solidarietà da fuori

Commenti chiusi.

Scroll To Top