Ultime notizie
Home » Archivio » Puntate di Mezz’ora d’Aria (pagina 5)

Archivio della categoria: Puntate di Mezz’ora d’Aria

Puntata del 13 marzo 2021

Resoconto delle iniziative di lotta nel primo anniversario della strage di stato consumatasi nelle carceri di Modena, Bologna e Terni.

Puntata del 6 marzo 2021

Intervista ad uno dei legali difensori degli accusati nell’operazione Byalistok.

Puntata del 27 febbraio 2021

Seconda parte dell’intervista a Franco Berardi Bifo.
Indagine sulla sofferenza psichica in epoca di sindemia e crisi del neurocapitalismo.

Puntata del 20 febbraio 2021

Intervista ad una compagna impegnata nella lotta anticarceraria in vista delle iniziative programmate per non dimenticare la strage di stato consumatasi nelle carceri di questo stato assassino l’8 e il 9 marzo 2020.

Puntata del 13 febbraio 2021

Intervista a Luigi Pagano autore del libro “Il direttore, 40 anni di lavoro in carcere”.
Oggi in pensione Pagano è stato Direttore dei più importanti carceri di massima sicurezza italiani per poi approdare al carcere S. Vittore di Milano. Con lui andiamo a scoprire i mali oscuri che rendono il sistema penale italiano altamente criminogeno.

Puntata del 6 febbraio 2021

Intervista ad uno dei legali difensori degli arrestati nell’operazione Bialystok.
Ancora una volta ad essere incriminata è la solidarietà verso la dissidenza interna.

Puntata del 30 gennaio 2021

Cronache dalla rivolta nel centro di accoglienza di Treviso.
Appello dalla sezione femminile di Trieste per una mobilitazione intercarceraria per il diritto alla salute e la libertà.

Puntata del 23 gennaio 2021

Proponiamo la prima parte di una lunga intervista a Franco Berardi in cui, a partire dalle sue ultime due opere pubblicate, Fenomenologia della fine e Futurabilità, si passa in rassegna il pensiero politico, psicologico, affettivo, artistico di Bifo.

Puntata del 16 gennaio 2021

Parole dei familiari dei detenuti ristretti in carcere a rischio covid.

E il contagio avanza…

Puntata del 9 gennaio 2021

Genomappa delle rivolte carcerarie ai tempi de Covid. 14 morti e nessuna inchiesta tesa a stabilire la verità. La macchina del depistaggio e dell’occultamento delle prove si è messa in moto. I testimoni scomodi sono stati rimpatriati, a chi ha denunciato i pestaggi e l’azione violenta della polizia è stata applicata la dispersione e l’isolamento. Non importa. Tutti e tutte sappiamo cosa è successo in quei centri di sterminio.
Sappiamo la verità.

Scroll To Top