banner.jpg


Ultime Notizie

Ostacoli

Diario

Campi profughi, deserti, carceri a Cipro e Centri di detenzione in Libia, gommoni sul mediterraneo. In quindici parole gli ostacoli che hai davanti se vuoi scappare da una delle tante guerre africane. A metà del viaggio, però, se pure sei sopravvissuto, a fermarti per davvero può bastare un piccolo comma del pacchetto sicurezza. Un codicillo che ha una storia lunga, e che parte da Torino.
Nell’angolo di una conversazione radiofonica con Gabriele del Grande, il rapporto che c’è tra le tragedie del Mediterraneo e la legge che punisce chi si abrade le impronte digitali. Da una parte, il dramma dei profughi. Dall’altra Sergio Chiamparino, Luciano Violante, Pietro Marcenaro, Paolo Borgna, Andrea Padalino e Margherita Occhetti.

Ascolta l’intervista a Gabriele del Grande, del sito Fortress Europe.

leggi:
Mutilarsi i polpastrelli è reato. Primi arresti in Sicilia

leggi anche:
Perquisizioni
Mail
Io, sotto scorta perche’ combatto i clandestini
Foto e impronte per ogni permesso, carcere sino a 6 anni per chi si brucia i polpastrelli
Un’associazione vuole pene severe
Violante: impronte obbligatorie per gli immigrati

macerie @ Settembre 14, 2008

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.