Ultime Notizie

Cittadino, chi odierai domani sera?

Diario

- Cittadino -
ieri notte dei tuoi vicini hanno gettato una molotov ai bordi di un campo nomadi sullo Stura, e se ne sono tornati delusi perché nulla ha preso fuoco e nessuno si è fatto male.

- Cittadino -
l’altra mattina quel bestione di tuo cugino ha preso in un angolo una zingara mingherlina che accompagnava i propri figli a scuola e l’ha riempita di botte.

- Cittadino -
non è neanche una settimana che tuo fratello ha applaudito dei benvestiti fascisti che inneggiavano allo sterminio degli stranieri e dei disoccupati.

- Cittadino -
un mese fa hai letto sul giornale delle venti baracche bruciate in via Vistrorio e delle sessanta persone che si sono salvate per miracolo: “tanto sono zingari ladri e straccioni”, hai pensato sorridendo.

- Cittadino -
ti hanno urlato che sei ogni giorno più povero per colpa di chi è più povero di te; che sei insicuro per colpa di chi è più insicuro di te; che hai sempre meno diritti per colpa di chi di diritti non ne ha nemmeno l’ombra; che casa tua cade a pezzi per colpa di chi vive nelle baracche.

- Cittadino -
Ti hanno detto “odia i tuoi fratelli”, e tu li hai odiati.
Ti hanno detto “ama i tuoi padroni”, e tu li hai amati.

- Cittadino -
Te lo ricordi il fidanzato di tua nipote, che caro ragazzo? È morto in un autogrill, gli ha sparato un agente della stradale.

- Cittadino -
Domani sarai costretto a venderti un rene per saldare il conto del dentista, ma senza più straccioni in mezzo alla strada.

- Cittadino -
Il mese prossimo con i soldi della tua pensione ci pagheranno le nuove volanti della polizia.

- Cittadino -
Verrà presto il giorno in cui tuo figlio creperà in uniforme in qualche angolo del mondo, partito in nome dei quattrini e della civiltà.

- Cittadino -
Quando sarai vecchio e bisognoso di conforto sarà una straniera a pulirti e a cambiarti, e troverai sempre qualcuno che riderà di te perché ti pisci addosso, come tu hai riso della paura dei giovani e dei poveri.

- Cittadino -
Quando tuo nipote ti chiederà perché questo mondo fa così schifo, tu dovrai rispondergli: “è stata colpa mia”.

leggi anche:
Controinchiesta sull’incendio del campo nomadi di via Vistrorio.

orrore a roma

Cittadino, chi odierai domani sera?

macerie @ Novembre 13, 2007

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.