Ultime Notizie

Petizione preventiva

Diritto e rovescio

21 luglio. Poco più di duemila firme sono state raccolti dagli esponenti del Popolo delle Libertà di Rivalta contro i campi nomadi nel territorio comunale. Niente di strano, da parte di un partito di razzisti più o meno dichiarati come questo.
La cosa singolare, per loro stessa ammissione, che questa raccolta firme sia una iniziativa “preventiva”: a Rivalta c’è un solo “campo nomadi”, per di più formato da una sola famiglia, da dodici persone discretamente integrate e conosciute in città. Duemila firme contro dodici persone? Ha senso, se si deve convincere la gente a odiare quello che non si conosce ancora, a soffiare sul fuoco di una paura che - gratta gratta - è paranoia purissima.
Qui sotto, gli autori di questa petizione preventiva che più di tante altre iniziative illumina questi anni di fascismo sociale diffuso e montante: Vito Scarcella e Andrea Catozzi, in compagnia dell’immancabile Ventriglia e del consigliere provinciale Elvio Rossi.

stronzi-a-rivalta.jpg

macerie @ Luglio 21, 2008

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.