Ultime Notizie

Una casa per tutti

Diritto e rovescio

6 luglio. In mattinata nove famiglie rumene occupano una casa abbandonata da molti anni in Aurora, proprio dietro a Porta Palazzo. Fino al giorno prima vivevano nel campo di Via Germagnano, in mezzo ai topi e al fango. Fuori dalla loro nuova casa appendono uno striscione: «Una casa per tutti». L’occupante più giovane ha un anno, il più anziano ottantuno. Ecco il volantino che stanno distribuendo nel quartiere:

CI SIAMO STANCATI DI QUESTA MISERIA
Siamo un piccolo gruppo di famiglie rumene, famiglie di lavoratori, con tanti bambini che vanno a scuola. Fino a ieri abbiamo vissuto in condizioni durissime. Abitavamo nelle baracche di via Germagnano: un campo sovraffollato e sporco, senza acqua né elettricità, con i bambini sempre in pericolo in mezzo ai topi e ai serpenti.
Quando c’è stata l’alluvione, solo un mese fa, al campo l’acqua era dappertutto e sono dovuti arrivare i Vigili del Fuoco per toglierla. Ma tolta l’acqua è rimasto il fango dentro alle nostre case e tanti dei nostri figli si sono ammalati.
Ora ci siamo stancati di questa miseria. Da ora in poi vogliamo vivere una vita normale, come tutti voi. È per questo che abbiamo occupato questa casa: sappiamo che è illegale, ma sappiamo anche che è una cosa giusta.
Questa casa è stata abbandonata e vuota per tanto tempo, ma noi la faremo rivivere e la trasformeremo in un posto bello per viverci, per noi e per i nostri bambini.
Vi ringraziamo per la vostra attenzione,

I nuovi abitanti di Via Pisa 5

leggi il volantino in lingua araba
leggi l’articolo di Torino Cronaca

macerie @ Luglio 6, 2008

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.