Ultime Notizie

Anche le macchine vanno in vacanza

Diritto e rovescio

9 agosto. In Via delle Magnolie, quartiere Vallette, c’è la sede della Protezione Civile e la centrale operativa dei Vigili Urbani. L’ex direttore del SISDe (Servizio d’Informazioni per la Sicurezza Democratica, i Servizi Segreti) e ex Prefetto dell’Aquila, Franco Gabrielli, ora a capo della Protezione Civile, la presenta come una struttura modello, di cui ogni città dovrebbe dotarsi. Già, perchè Torino è l’unica città a poter vantare un sistema operativo integrato che permette di unire i dati di ogni telecamera presente sul territorio e far sì che dalla stazione centrale si possa navigare all’interno delle immagini che arrivano dalla città. Piero Fassino, che ieri ha visitato la centrale operativa, ha ammirato poi la precisione con cui il sistema di videosorveglianza presente in Piazza Vittorio può inquadrare ogni punto d’interesse, fin dentro i locali, decidendolo a distanza. Così, mentre il neosindaco annunciava che questo sistema di ultima generazione non rimarrà un’esclusiva della bella piazza del centro, ma verrà esteso alle zone di Porta Palazzo, Murazzi e Barriera di Milano, Mauro Famigli, comandante dei Vigili Urbani, gli comunicava che da un po’ di giorni, a causa di un misterioso guasto, tutto quel che viene registrato dagli occhi elettronici di 50 telecamere sparse per la città non può essere immagazzinato, nè trasmesso. In altre parole le telecamere hanno incrociato… gli occhi, e non collaborano più. A detta del Comandante Famigli, ad ogni modo, c’è già stato un intervento dei tecnici e la situazione dovrebbe tornare alla normalità nel giro di qualche giorno, ma è proprio la manutenzione a rappresentare la spesa più esosa del videocontrollo cittadino.

macerie @ Agosto 9, 2011

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.