Ultime Notizie

Una serata in radio

Diario

Una serata su Radio Blackout, qualche ora dopo la deportazione di Sabri e proprio mentre un corteo girava attorno al Centro per senza-documenti di Torino. Due redattori in studio e un po’ di numeri telefonici. Tra una diretta e l’altra da corso Brunelleschi, si discute delle mille storie identiche a quella di Sabri che si incrociano sul Mediterraneo, degli accordi vergognosi con la Libia, dei muscoli esibiti ed usati contro i poveri in eccesso alle frontiere della Fortezza Europa come dentro ai quartieri delle nostre città.

Ascolta questa chiacchierata con Gabriele Del Grande, fondatore del sito Fortress Europe:

E poi si ricostruisce la giornata di mobilitazione che ha attraversato l’Italia in solidarietà con Sabri. A Firenze, proprio mentre a Torino sfila il corteo intorno al Centro, centocinquanta compagni si dirigono verso il consolato tunisino, per Sabri e per dire “no!” al Cie che il Governo e la Regione vorrebbero inaugurare a Campi Bisenzio. Ascolta la diretta con Firenze:

E poi di nuovo sulla mattinata milanese, dalla nuova occupazione di via Savona fin dentro al consoltato tunisino di via Bianca Maria: di fronte alla storia di Sabri, «era impossibile rimanere fermi». (Poco dopo la diretta che potete ascoltare qui sotto, alcuni compagni sono stati circondati dalla celere durante un saluto ai reclusi di via Corelli e trasportati in Questura per essere identificati.)

E sulla mattinata romana. Il processo contro i ribelli del 4 giugno, quando il Cie di Ponte Galeria patì duecentomila euro di danni, è stato rinviato al primo di dicembre perché la polizia di Gradisca - dove sono stati trasferiti gli imputati che ancora non sono stati deportati - si è rifiutata di accompagnare i processati a questa udienza. Così il presidio di fronte al Tribunale si è trasferito dentro al consolato tunisino, a Montesacro…

Poi un collegamento con il Cie di Bari e, per finire, qualche riflessione sul business umanitario e sulla sua ideologia, insieme ad un redattore di Macerie:

macerie @ Luglio 26, 2010

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.