Ultime Notizie

Attesa a Ponte Galeria

Diario

Sono ore di attesa queste, dentro al Cie di Ponte Galeria a Roma. Una attesa carica di tensione, perché da venerdì scorso i reclusi non hanno più notizie di un loro compagno di prigionia che si era sentito male dentro alle gabbie ed era stato portato via d’urgenza dalla Croce Rossa. Faid si chiama, e tutti sanno che è malato di cuore.
Già ieri dentro alle gabbie si era sparsa la voce che Faid fosse morto ancor prima di giungere all’ospedale. Oggi, poi, un avvocato ha confermato questa notizia ad un suo cliente dentro, ed anche ad alcuni solidali che si sono intereressati alla vicenda. La Croce Rossa, al contrario, nega tutto come al solito. Ci aspettiamo di conoscere la verità nelle prossime ore.
Questa mattina, invece, i crocerossini hanno fatto “irruzione” in una gabbia per prelevare un ospite malato, probabilmente affetto da influenza A. I crocerossini erano tutti protetti da mascherine su viso e naso, quando invece i reclusi sono rimasti a contatto per giorni con il virus, al freddo, sotto l’acqua piovana, in spazi angusti e senza alcuna precauzione. I compagni di cella dell’ammalato hanno chiesto di essere visitati anche loro, ma senza alcun risultato. Così, per protesta, buona parte degli internati della sezione maschile hanno rifiutato il pranzo.
A presto aggiornamenti.

Per farvi una idea delle condizioni di vita dentro al Centro di Ponte Galeria, ascoltate il servizio trasmesso da Radio Blackout, all’interno dello “Speciale Cie” di questa mattina:

Aggiornamento 16 novembre. Secondo la direzione sanitaria del Centro e il Garante dei detenuti del Lazio, Faid sarebbe ancora ricoverato - in prognosi riservata - all’ospedale Forlanini di Roma. La stessa notizia è stata confermata da un articolo pubblicato questa mattina dall’edizione romana del Corriere della Sera. Ulteriori informazioni sulla giornata di domenica nel Cie di Ponte Galeria le potete ascoltare in questa diretta registrata da Radio Onda Rossa.

Aggiornamento 17 novembre. Un certo via vai dal Centro, e arriva qualche notizia in più. Faid, secondo il vicedirettore del Centro, sarebbe ancora ricoverato, grave ma non gravissimo, colpito da una ischemia celebrale. Non si hanno ancora notizie, invece, su quale tipo di influenza ha contagiato il ragazzo portato all’ospedale domenica mattina: quello che si sa è che lui, fatti gli esami, si è allontanato dall’ospedale e non si è fatto più vedere.

macerie @ Novembre 15, 2009

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.