Stai consultando l'archivio della categoria Da qui non ce ne andiamo.

Ultime Notizie

Sabato pomeriggio

macerie @ Giugno 19, 2016

 
18 giugno. Circa trecento persone hanno risposto all’appello contro le misure repressive del Tribunale torinese e si sono trovate in Piazza Castello per partire in un corteo rumoroso.  Striscioni e slogan contro i divieti di dimora, la sorveglianza speciale e in generale le misure preventive hanno interrotto il tedio del sabato e palesato la voglia […]

Continua a pag. 32144

Sui muri

macerie @ Giugno 12, 2016

11 giugno. Appare per le vie di Borgo Dora un murales in solidarietà a chi ha violato il divieto di entrare in città, ma anche contro gli sfratti. Infatti i muri che ospitano il disegno sono quelli di una palazzina dove gli inquilini che vi abitano sono tutti quanti minacciati dallo sfratto.

Continua a pag. 32121

Lassù

macerie @ Giugno 11, 2016

11 giugno. Alzando il naso in aria, lungo via Cigna, all’altezza dell’Ex-Incet, si può notare uno striscione calato dalla gru impegnata nel cantiere sottostante. Il messaggio è chiaro : “Da qui non ce ne andiamo”.

Continua a pag. 32113

Ancora le poste leccesi

macerie @ Giugno 11, 2016

10 giugno. “Solidali con i compagni in lotta a Torino”. Questa la scritta apparsa sulla vetrata dell’Ufficio Postale di Via Archita da Taranto, la zona commerciale del Quartiere Santa Rosa di Lecce.

Continua a pag. 32110

Presidio a Saronno

macerie @ Giugno 11, 2016

10 giugno. Un presidio itinerante attraversa le vie del centro storico contro i divieti di dimora comminati a Torino e contro i tanti fogli di via notificati invece nella cittadina lombarda.

Continua a pag. 32108

Si parte

macerie @ Giugno 11, 2016

10 giugno. Il presidio contro i divieti di dimora in corso Vercelli dà voce ai banditi che dai microfoni di Radio Blackout annunciano di voler restare in città e di non accettare quindi l’allontanamento impostogli dal tribunale. Terminata la trasmissione il presidio si trasforma in un corteo cui si uniscono anche i banditi. Tutti insieme […]

Continua a pag. 32107

Sui muri di Pinerolo

macerie @ Giugno 9, 2016

 
9 giugno. Sui muri di Pinerolo e dei paesi delle valli circostanti compare un manifesto che tenta di svelare quali interessi si nascondano dietro la Seconda Accoglienza ed esprime solidarietà ai 12 banditi da Torino.

Continua a pag. 32133

Da Roma a Torino

macerie @ Giugno 8, 2016

2 giugno. Comparsa una scritta sui muri della capitale che ci ricorda che “Da Roma a Torino lottiamo insieme contro CIE e frontiere”.

Continua a pag. 32093

Blocco della Repubblica

macerie @ Giugno 7, 2016

2 giugno. Durante la consueta celebrazione della festa della Repubblica, in c.so Vittorio Emanuele un gruppo di persone ha bloccato il traffico con un cavo d’acciaio, ricordando con uno striscione che “le frontiere sono ovunque” ed esprimendo solidarietà nei confronti di chi, con o senza documenti, vuole muoversi liberamente o sceglie di restare, lottando.

Continua a pag. 32091

Da Lecce a Torino

macerie @ Giugno 7, 2016

1 giugno. I muri e le vetrate di un ufficio postale della città pugliese sono stati imbrattati con della vernice, il postamat è stato messo fuori uso e a fianco sono state lasciate le scritte: “Poste complici delle deportazioni” e “Da Torino a Lecce, FUOCO AI CIE”.

Continua a pag. 32092

Messaggi senza bollo

macerie @ Maggio 31, 2016

30 maggio. Nella notte sui muri dell’ufficio postale di via Gaidano compaiono alcune scritte che ricordano il ruolo che Poste Italiane, attraverso la compagnia aerea Mistrail Air, hanno nell’espulsione dei senza-documenti: “complici delle deportazioni, no alle frontiere”.

Continua a pag. 32064

Panni e scritte

macerie @ Maggio 30, 2016

30 maggio. Nella notte le serrature delle Lavanderie Alberti, che gestiscono il lavaggio dei panni del Centro di corso Brunelleschi, sono andate fuori uso e sulle serrande è comparsa la scritta ”COMPLICI DEI CIE”.

Continua a pag. 32073

Serrature

macerie @ Maggio 28, 2016

28 maggio. Nella notte è stata messa fuori uso la serratura della BIESSE SISTEMI SRL, azienda che si occupa della manutenzione della videosorveglianza all’interno del Cie. Nell’inferriata è stato appeso uno striscione con su scritto ”BIESSE COMPLICE DELL’ESISTENZA DEI C.I.E, CONTRO OGNI GABBIA”.

Continua a pag. 32072