Stai consultando l'archivio della categoria Torino domani.

Ultime Notizie

Lo sguardo dalla strada

macerie @ Ottobre 26, 2017

Facendo due passi per le vie di Borgo Dora stamane si poteva assistere a una scena piuttosto scontata di questi tempi ma che mantiene la sua eloquenza. All’ex casa occupata di canale Molassi, sgomberata l’anno passato, i depositi al piano terra sono stati ripuliti e degli affaccendati commercianti stavano sistemando là dentro le loro costose […]

Continua a pag. 32828

In Santa Giulia, oltre Santa Giulia

macerie @ Giugno 22, 2017

 
Il giorno dopo i fatti di Piazza Santa Giulia con sguardo superficiale sembrerebbero rimanere solo i tavolini scassati dei dehors e la montagna di immondizia ammassata; non ci si riferisce di certo alle bottiglie frantumate a terra durante la confusione, ma a quella prodotta all’unisono dalle piccole e grandi testate giornalistiche sulla “movida incontrollata torinese”.
Dal […]

Continua a pag. 32677

Requiem for a dream

macerie @ Aprile 26, 2017

LE SIRENE DEL MERCATO
E se l’Atc divorziasse definitivamente, o quasi, con la Regione? Se il suo statuto giuridico non fosse più vincolato alla Pubblica Amministrazione? Questo lo scenario paventato appena pochi giorni fa dal presidente Marcello Mazzù, che vorrebbe imprimere una transizione storica all’agenzia: da ente pubblico a ente pubblico economico. Ciò comporterebbe una maggiore […]

Continua a pag. 32583

Due o tre cose che sappiamo di lei - contributi per la discussione 1

macerie @ Marzo 14, 2017

 
A partire da questo giovedì, all’Asilo occupato, si terrano alcune proiezioni di documentari sulla violenza dell’architettura e dell’urbanistica con l’obiettivo di innescare una discussione sui nuovi regimi di governo della città e approfondire delle piccole ma basilari conoscenze pratiche per contrastare la messa a valore che da sempre lo spazio urbano porta in seno.
Vi proponiamo […]

Continua a pag. 32516

Due o tre cose che sappiamo di lei

macerie @ Marzo 7, 2017

All’Asilo occupato per tre giovedì, 16-23-30 marzo, verranno proiettati tre documentari che rendono palese la violenza che l’architettura e l’urbanistica portano con loro. Lo scopo è anche quello di innescare una discussione sui vari regimi di governo che oggi dirigono la vita a partire proprio dalla configurazione spaziale del contesto urbano. Per questo a breve […]

Continua a pag. 32513

Aurora quartiere smart vol.4 - faglie

macerie @ Gennaio 25, 2017

 

In Aurora quartiere smart vol.3 - nuvole tetre, abbiamo parlato di Largo Brescia come una di quelle zone di frattura in cui le nuove politiche della città prevedono l’installazione di poli produttivi, nella fattispecie la Lavazza, in grado di ricompattare le funzioni economiche di  sfruttamento urbano e gli attori sociali ad esse legate lungo direttrici […]

Continua a pag. 32397

Aurora quartiere smart vol.3 - nuvole tetre

macerie @ Gennaio 5, 2017

I luoghi di produzione costituiscono la città, il loro profitto è ciò che determina l’andamento dei flussi, e al giorno d’oggi, in maniera sempre più pervasiva, impongono forme di razionalizzazione delle relazioni sociali in cui l’immagine e il marketing del paesaggio della città risultano fondamentali per la sua […]

Continua a pag. 32311

Aurora quartiere smart vol.2 - un’incursione

macerie @ Dicembre 2, 2016

Due settimane fa alla riunione del consiglio della Circoscrizione 7 (Aurora, Vanchiglia, Sassi, Madonna del Pilone) è stata approvata una notevole delibera dall’altrettanto notevole nome: Aurora quartiere smart.
Una nomenclatura niente male quella di smart, si potrebbe rubare la definizione al gergo giovane, dire che è un “topic” di questi anni e che può - ahinoi […]

Continua a pag. 32306

Aurora quartiere smart vol.1 - cartoline

macerie @ Dicembre 1, 2016

 Fronte…

Nuovo centro direzionale della Lavazza S.p.A. situato in largo Brescia, all’angolo tra via Bologna e corso Palermo, verrà inaugurato a breve. 

Continua a pag. 32288

La città e il suo rovescio

macerie @ Novembre 22, 2016

 
È quanto mai interessante continuare a capire come le politiche dello spazio urbano, inerenti alle trasformazioni della sua materialità e non di meno della sua rappresentazione, siano uno dei maggiori strumenti attraverso cui evolvono i rapporti di dominazione.
Altrettanto importante è non pensare che non ci siano punti ciechi in cui organizzarsi  per aprirsi la […]

Continua a pag. 32274

Un balòn più lindo

macerie @ Novembre 19, 2016

19 novembre. Ben dodici investigatori del Nucleo di polizia giudiziaria della municipale hanno indagato sulla presenza di materiale rubato sui teli del mercato del sabato tra Canale Molassi, piazza San Pietro in Vincoli e strada del Fortino. Hanno ritrovato 500 oggetti che risultano taccheggiati, tra questi anche una sedia a rotelle di proprietà dell’Asl di […]

Continua a pag. 32280

A proposito di Agopuntura

macerie @ Settembre 7, 2016

 

Vi proponiamo un approfondimento audio di Macerie su Macerie, in onda su Radio Blackout, che riprende il filo dell’analisi del piano per le periferie della nuova giunta Appendino, non prima però di qualche chiarimento nero su bianco.
Qualche giorno fa ci siamo imbattuti in un articolo di Repubblica che elencava le gioie e i dolori del […]

Continua a pag. 32207

Agopuntura

macerie @ Agosto 24, 2016

 

Un articolo del 1964 sulla Stampa Sera ipotizzava per Torino una nuova veste da accompagnare al milennio in arrivo. Stazioni interplanetarie, colline artificiali e un’estetica futuristica che non ha poi visto realizzazione. Stiamo parlando di un periodo in cui la FIAT era al suo massimo produttivo e in cui tutte le vie della città erano […]

Continua a pag. 32177

Dentro il confine

macerie @ Aprile 27, 2016

 

La settimana scorsa alla Scuola per benestanti scrittori di Baricco, l’Urban Center Metropolitano ha organizzato una serie di incontri per raccontare lo sviluppo urbano di Copenaghen, Rotterdam, Marsiglia e - il “caso” vuole -  Lione, ricollegandolo a quello del capoluogo piemontese. Il titolo alquanto evocativo OLTRE IL CONFINE - Ritratti di 4 città europee per […]

Continua a pag. 31988

Mercati e carretti

macerie @ Aprile 14, 2016

 
Che fosse in atto una ristrutturazione nella gestione dei mercati torinesi è chiaro da tempo. Stavolta non ci riferiamo a quello un tempo irregolare della domenica, in continua diaspora nelle zone dismesse a nord della città dopo la cacciata manu militari da Porta Palazzo, né alla nuova gestione del Balon, diventato grazie a un continuativo […]

Continua a pag. 31982

La taglia-nastri

macerie @ Aprile 4, 2016

3 aprile. Nella mattina domenicale alcuni dipendenti comunali ritinteggiano solertemente alcune delle scritte recentemente comparse in piazza Don Albera. Le frasi vergate sui muri riguardano la responsabilità che Ilda Curti ha nell’inasprimento delle condizioni di vita della fascia di popolazione più povera nei quartieri nord di Torino. L’assessora alla Rigenerazione Urbana, infatti, nel pomeriggio ha […]

Continua a pag. 31961

Pace e baracche

macerie @ Marzo 31, 2016

Sgusciando fuori da Porta Palazzo verso nord, appena oltre il ponte Mosca, si apre un ritaglio di terra e sterpaglie recintato da una rete verde su cui da anni, a stagioni alterne, appaiono cartelli che di volta in volta ne annunciano la vendita. Si tratta di ventimila metri quadri, in gran parte edificabili, di proprietà […]

Continua a pag. 31952

Carretti e bastioni

macerie @ Febbraio 29, 2016

29 febbraio. Lo sgombero dello spazio coperto sotto i bastioni che si affacciano su Corso Regina, a fianco delle Porte Palatine, è stato rinviato dopo una trattativa concitata con le istituzioni. All’oggi è l’unico posto dove gratuitamente parecchi commercianti del mercato di Piazza della Repubblica sistemano i loro carretti. Il Comune vorrebbe riprendere possesso dei […]

Continua a pag. 31921

Attorno a una stazione

macerie @ Febbraio 29, 2016

Un racconto sul progetto urbanistico della Variante 200 che corre su un doppio binario: da una parte la percezione, quasi da flânerie contemporanea, che lo spazio costrittivo intorno alla stazione Rebaudengo-Fossata suggerisce; dall’altra, l’analisi che i promotori della città propongono sull’importanza degli snodi ferroviari all’interno delle politiche di rigenerazione urbana.

Continua a pag. 31884

In Borgo Dora dicono i muri

macerie @ Gennaio 23, 2016

Chi stamane ha sgranchito le gambe al consueto Balon, avrà potuto notare la comparsa sui muri del borgo di alcuni cartelloni fatti di parole e di immagini che raccontano una storia. Ci teniamo a riproporvela e se voleste tenerla potete scaricarla qui. Il testo che trovate sotto era poi accompagnato da alcune foto che ritraggono […]

Continua a pag. 31810

Così lontano, così vicino: dalle Poor doors al Social Housing

macerie @ Ottobre 20, 2015

 

Input londinesi
Sabato 26 settembre nel quartiere londinese di Shoreditch un corteo dichiaratamente anti-gentrification ha imbrattato e frantumato le vetrine di alcune agenzie immobiliari e di una piccola caffetteria della zona. I collegamenti tra i processi di riqualificazione urbana e le agenzie immobiliari sono sufficientemente palesi da non richiedere grosse spiegazioni. Ciò che ha destato […]

Continua a pag. 31581

Social housing a Porta Palazzo

macerie @ Novembre 27, 2014

Oggi sempre più spesso si sente parlare di Social Housing, soprattutto su articoli o inserti di cultura che trattano di eventi in città e contemporaneamente di problemi sociali legati alla questione della casa. L’occhio attento alle retoriche mediatiche potrebbe rimanere non poco stupito dall’accostamento della questione dell’emergenza abitativa a una di attrazione culturale. Viene dunque […]

Continua a pag. 31002

Un sabato da Baricco

macerie @ Ottobre 12, 2014

 
La Scuola Holden ieri ha festeggiato il suo primo anno per queste strade con la presentazione di un docu-film sugli espedienti di viaggio di chi non ha i documenti. Mentre dentro si sprecano parole pietistiche sulle stragi di Lampedusa, poco più avanti, ai giardini di via Montanaro, ecco l’ennesima caccia all’uomo atta a ripulire la […]

Continua a pag. 30901

La colazione del Ramadan

macerie @ Luglio 21, 2014

Il sole è prossimo a calare a Porta Palazzo e come ogni sabato si intravede un gruppetto di persone uscire dalla moschea di corso Giulio 6. Tuttavia non si tratta dei frequentatori abituali, ma di… turisti. Ormai da queste parti non è raro incontrare qualcuno che, reflex alla mano, sia pronto a immortalare ogni cosa […]

Continua a pag. 30710

Dalle vetrine

macerie @ Marzo 26, 2014

Come vi abbiamo già accennato, il pomeriggio di questo venerdì il sindaco Fassino lo passerà in mezzo a Borgo Aurora. Sarà impegnato in un dibattito sul “futuro della città” organizzato dal Circolo dei Riformisti, una sezione di partito che il vecchio craxiano Giusi La Ganga ha deciso di nascondere nel retro di un bar, il […]

Continua a pag. 30306

Dicembre a Torino

macerie @ Gennaio 27, 2014

 
Ripubblichiamo qui sotto un contributo alla riflessione sulle giornate torinesi del 9, 10 e 11 dicembre passati. A parte qualche scarna cronaca di quei giorni, si tratta di uno dei pochissimi contributi di parte anarchica uscito sull’argomento che tenti di comprender cosa sia successo a Torino in quei giorni senza ricondurre tutto in facili schemi […]

Continua a pag. 29915

Ghiglia, Israele e tutto il resto

macerie @ Maggio 31, 2010

31 maggio. Un mini-presidio alla mattina a Porta Palazzo e un volantinaggio a Palazzo Nuovo che si trasforma in corteo e percorre qualche pezzo di città al pomeriggio: queste le prime risposte torinesi ai fatti accaduti all’alba di fronte alle coste palestinesi. Risposte inadeguate di fronte alla gravità della situazione e sottotono rispetto alle possibilità […]

Continua a pag. 27738

Macerie di Macerie

macerie @ Febbraio 23, 2010

TORINO, 23 FEBBRAIO 2010.
OPERAZIONE DI POLIZIA CONTRO L’ANTIRAZZISMO E LA SOLIDARIETÀ
Questa mattina, 23 febbraio 2010, la Digos di Torino, su ordine del PM Padalino, ha effettuato decine di perquisizioni in città e in altre località del Nord Italia. Sei compagni sono stati tratti agli arresti (tre in carcere e tre ai domiciliari) e altre decine […]

Continua a pag. 24993

Soldati

macerie @ Novembre 3, 2009

Scarica e diffondi la locandina dell’iniziativa.
Preparati alla discussione rileggendo:
Torino, domani
Eserciti nelle strade
Sicuri da morire

Continua a pag. 21753

Torino, domani

macerie @ Agosto 6, 2009

«In due modi si raggiunge Despina: per nave o per cammello. La città si presenta differente a chi viene da terra e a chi dal mare. Il cammelliere che vede spuntare all’orizzonte dell’altipiano i pinnacoli dei grattacieli, le antenne radar, sbattere le maniche a vento bianche e rosse, buttare fumo i fumaioli, pensa a una […]

Continua a pag. 17383

Eserciti nelle strade

macerie @ Luglio 22, 2009

Alcune questioni intorno al rapporto NATO “Urban Operations in the Year 2020”
Nelle pieghe oscure del tempo forse non c’è nulla
se non il tocco muto delle nostre dita.
E le nostre azioni.
(John Berger)

Elementi d’algebra: la discarica dell’eccedenza
Elementi di geografia umana: l’abisso prossimo
Elementi di geometria: l’asimmetria a Rouen
Elementi di metodologia operativa (la loro): il rapporto “UO 2020”
Elementi di […]

Continua a pag. 17303

Avvisaglie di un disastro

macerie @ Luglio 7, 2009

Ieri mattina, mentre la polizia perquisiva e arrestava preventivamente, in vista del G8 a L’Aquila, 21 studenti e compagni in tutta Italia, di cui 12 nella sola Torino, su alcuni giornali faceva capolino una piccola notizia, quasi insignificante: era stato svelato il «mistero della terza molotov.»  Facciamo un passo indietro. Nei giorni scorsi, due bottiglie […]

Continua a pag. 16713

Elementi d’algebra: la discarica dell’eccedenza

macerie @ Giugno 22, 2009

[Torna all’indice]
Per la prima volta nella storia, la maggioranza della popolazione mondiale vive in città[1]. E grandi quote di questa popolazione urbana conoscono condizioni d’assoluta povertà. Il concentramento di queste sterminate masse umane entro spazi sempre più ristretti, al fine di controllarle e sfruttarle meglio [2], ha generalizzato le baraccopoli su tutti i continenti, nessuno […]

Continua a pag. 17293

Elementi di geografia umana: l’abisso prossimo

macerie @ Giugno 22, 2009

[Torna all’indice]
Il Terzo Mondo, se mai è esistito come altrove, è oramai scomparso. Il Terzo Mondo è qui. E ciò a motivo di profonde e incoercibili ragioni: “È ovvio che con l’odierno mostruoso estendersi del Capitale su ogni aspetto della vita umana, con la conquista di ogni angolo del Pianeta alla sua sfera d’influenza, specie […]

Continua a pag. 17283

Elementi di geometria: l’asimmetria a Rouen

macerie @ Giugno 22, 2009

[Torna all’indice]
L’orizzonte delineato dai centri di studi strategici militari statunitensi che abbiamo preso in considerazione nelle pagine precedenti viene ora fatto proprio anche dalla NATO.
Secondo il rapporto fatto apparire nel 2003 dall’Alleanza Atlantica Urban Operations in the Year 2020 (prodotto dal gruppo di studio SAS 30, cui partecipano dal 1998 esperti di sette nazioni: Italia, […]

Continua a pag. 17273

Elementi di metodologia operativa (la loro): il rapporto “UO 2020”

macerie @ Giugno 22, 2009

[Torna all’indice]
“La base per tutti gli ulteriori sviluppi concettuali e operativi relativi alle operazioni urbane”, secondo il rapporto NATO UO 2020, risiede nell’articolata nozione di USECT (acronimo di Understand, Shape, Engage, Consolidate, Transition)[53]. In estrema sintesi, le attività riunite sotto il concetto USECT dovrebbero permettere di “comprendere”, soprattutto tramite le capacità ISTAR (Intelligence, Surveillance, Target […]

Continua a pag. 17263

Elementi di storia patria: l’Elmo di Scipio

macerie @ Giugno 22, 2009

[Torna all’indice]
La presenza italiana nel progetto di ricerca che ha partorito il rapporto UO 2020 non ha certo avuto il candore di una cenerentola. L’Italia in questo campo si è offerta di sviluppare nuove specializzazioni e di formare personale addestrato a muoversi e combattere negli ambienti urbani, in cui bisogna (in ottemperanza alle linee strategiche […]

Continua a pag. 17253

Elementi d’optometria: che cosa illumina gli occhi

macerie @ Giugno 22, 2009

[Torna all’indice]
Nel quadro delle cosiddette “nuove guerre” o “asimmetriche” o “di quarta generazione” o “a bassa intensità” ecc.[93] (cambia la terminologia, a seconda delle correnti di pensiero, ma non la sostanza) risaltano:
– la fine della tradizionale distinzione tra il combattente e il civile, già sostanzialmente scomparsa con la “mobilitazione totale” nella Grande Guerra[94] e con […]

Continua a pag. 17243