3.4.7 Command history

La shell memorizza i comandi che man mano vengono impartiti dall’utente e ne tiene uno storico (command history). Bash mantiene lo storico dei comandi (praticamente infinito) nel file ~/.bash_history. In tale file vengono infatti memorizzati, alla chiusura della shell, i vari comandi che l’utente ha impartito al sistema.

È possibile visualizzare l’elenco dei comandi presenti nella command history con il comando interno6 history (man page bash(1)). In questo modo saranno visualizzati tutti i comandi impartiti dall’utente ognuno in corrispondenza di un numero progressivo, tramite il quale sarà possibile richiamare facilmente il comando per mezzo della sintassi !numero. Ad esempio, per impartire nuovamente il comando presente nella command history, identificato dal numero progressivo 42, è sufficiente scrivere il comando

 
$ !42  
Inoltre è possibile richiamare dal command history l’ultimo comando che inizia con una determinata stringa, utilizzando la sintassi !stringa. Ad esempio, per impartire nuovamente il più recente comando presente nella command history che inizia con la stringa less è sufficiente scrivere il comando

 
$ !less  

Quando si richiama un comando dalla command history, Bash visualizzerà per esteso il comando che sarà eseguito, subito dopo la riga di comando.

Bash inoltre permette all’utente di richiamare agevolmente i comandi precedentemente impartiti, per mezzo dei seguenti tasti: