5.1 Creazione di file

Un file può essere creato in vari modi. Da programma si utilizzano apposite chiamate alle librerie di sistema (open(), fopen() - man page open(2), fopen(3)) per aprire un file in scrittura, che, nel caso in cui il file non esista, provvedono a crearlo.

Dalla shell è invece possibile creare un file con uno dei comandi che effettuano operazioni sui file stessi (la modifica della data/ora di un file, la modifica del contenuto di un file, ...) specificando il nome del file da creare. Il comando più semplice da utilizzare è touch (v. sez. 5.5), ma un file di testo può essere creato anche per mezzo di un text editor (v. sez. 5.8) indicando di operare su un nome di file inesistente.

La creazione di un file può essere effettuata anche per mezzo di una redirezione dell’output di un comando (v. cap. 3) oppure impartendo comandi che effettuano copie di file (v. sez. 5.3).