1.15 L’installazione

Il sistema operativo GNU/Linux può funzionare, ad oggi, su piattaforme hardware basate su di una grande varietà di CPU: Intel (X836, X486, PentiumX, Itanium, StrongARM), AMD (K5, K6, Duron, Athlon), Power PC, Alpha, Sun (SPARC e UltraSPARC), Motorola 68000, ...; ed inoltre, vista la sua flessibilità, è utilizzato per gestire di tutto, da computer palmari a cluster scientifici e supercomputer, a router o firewall, passando da tutto ciò che sta in mezzo (basti pensare che esistono versioni di GNU/Linux anche per console da gioco come Sony Playstation e Microsoft XBox).

La scelta della distribuzione da installare è dettata dai gusti personali e dal tipo di utilizzo del sistema, sebbene al momento le distribuzioni più utilizzate siano Mandrake/Mandriva e Red Hat/Fedora.

Prima di installare GNU/Linux è opportuno creare una o più partizioni apposite nel disco sul quale il sistema deve essere installato (per calibrare al meglio il partizionamento del disco è opportuno tenere in considerazione le indicazioni riportate nel cap. 2 ed in particolare nella sez. 4.5.1): ogni sistema operativo viene generalmente installato in una partizione diversa del disco. Il partizionamento di un disco in genere implica la perdita delle eventuali informazioni già presenti sullo stesso, ma esistono anche programmi che riescono ad effettuare il ridimensionamento delle partizioni su un disco che contiene già delle informazioni, senza perderle.

L’installazione di un sistema GNU/Linux avviene in genere mediante l’inserimento del primo CD della distribuzione scelta nel lettore CD e avviando il PC. In questo modo verrà avviato il programma di installazione presente sul CD, che varia da una distribuzione all’altra, ma le caratteristiche sono essenzialmente le stesse per tutti.60 Per i dettagli sull’installazione del sistema operativo è opportuno fare riferimento ai manuali relativi alla distribuzione considerata.

Prima di installare un sistema GNU/Linux è necessario stabilire quale sarà l’utilizzo del sistema che si va ad installare: quali servizi deve fornire il nuovo sistema al suo avvio (DHCP, HTTP, DNS, NFS, LDAP, NIS, ...)61, se la macchina sulla quale si installa GNU/Linux è connessa ad una rete di computer e se dovrà effettuare l’autenticazione degli utenti appoggiandosi ad un altro server, il livello di sicurezza del sistema (se si tratta di una macchina esposta su di un canale insicuro - come Internet - è opportuno impostare delle politiche di sicurezza più restrittive rispetto a quelle nel caso in cui la macchina si trovi in una rete locale sicura) e quali sono le applicazioni che saranno utilizzate su tale macchina. Il programma di installazione di GNU/Linux in genere effettua le seguenti operazioni

Una volta terminata l’installazione, al successivo riavvio del PC si avrà la possibilità di accedere al sistema GNU/Linux.

Nel caso in cui non si riesca ad avviare la macchina da un lettore CD, è comunque possibile creare un dischetto di avvio. Il primo CD delle distribuzioni di GNU/Linux in genere contiene la directory images (o disks) che contiene il file per l’avvio del programma di installazione di GNU/Linux da copiare su un dischetto. Per copiare tale file su un dischetto si può utilizzare il comando rawrite.exe (anch’esso contenuto nel CD di installazione di GNU/Linux) da una console DOS (o la sua versione con interfaccia grafica rawritewin.exe). Con il comando (supponendo di aver copiato il file rawrite.exe in C:\)

C:\>RAWRITE
e seguendo le istruzioni visualizzate di seguito, si prepara un dischetto da inserire nell’apposito lettore all’avvio del PC, che lancerà il programma di installazione di GNU/Linux.67

Allo stesso risultato si può arrivare disponendo di una macchina sulla quale è in esecuzione un sistema operativo Unix-like, con il comando

 
# dd if=path_file_immagine of=/dev/fd0  
dove path_file_immagine è il file (completo di path) immagine (il kernel) da copiare nel dischetto.

L’installazione di GNU/Linux può essere effettuata anche utilizzando il collegamento di rete, tramite HTTP, FTP o NFS68, o tramite connessione attraverso la porta seriale o parallela del PC.

Comunque, nei CD di installazione delle varie distribuzioni è sempre contenuto un file README (o qualcosa di simile) che contiene le indicazioni necessarie per avviare la procedura di installazione del sistema operativo nei vari casi.