Capitolo 5
Operazioni su file e directory

“Ciò che dobbiamo imparare a fare lo impariamo facendolo.”
- Aristotele

In questo capitolo saranno trattati i comandi relativi alla gestione dei file e directory, dalla copia, alla cancellazione, alla visualizzazione. Saranno inoltre trattati i visualizzatori di file di testo più utilizzati sui sistemi Unix-like, i text editor per la modifica del contenuti dei file, i comandi per ordinare alfabeticamente il contenuto di un file.

Verranno illustrati i principi che stanno alla base della compressione dei file, nonché i programmi di compressione ed archiviazione più utilizzati su sistemi GNU/Linux.

Sarà infine riservata una sezione per la trattazione delle espressioni regolari, che sono un utile strumento per la ricerca del testo contenuto all’interno di un file.

Quando si ha a che fare con un file, la prima operazione che un software compie è detta apertura del file (da cui la dizione “aprire un file”) poiché la funzione di sistema che permette l’accesso ai file è open(). Un file può essere aperto nella modalità di accesso desiderata: lettura, nel caso in cui si sia interessati ad accedere al contenuto del file senza volervi apportare alcuna modifica, scrittura, nel caso in cui si sia interessati a sovrascrivere il contenuto del file o ad aggiungere altre informazioni nello stesso, lettura/scrittura, nel caso in cui si voglia poter accedere ad informazioni già presenti nel file e poterle anche modificare, cancellare, aggiungerne altre).


 5.1 Creazione di file
 5.2 Creazione di directory
 5.3 Copia di file o directory
  5.3.1 Copia di file a basso livello
 5.4 Spostamento o rinominazione di file o directory
 5.5 Modificare la data/ora di un file o directory
 5.6 Cancellazione di file o directory
 5.7 Visualizzazione del contenuto di un file
 5.8 Modifica del contenuto di un file
 5.9 Ricerca di file o nel contenuto di file
 5.10 Differenze tra file
 5.11 Ordinamento
 5.12 Archiviazione e compressione
 5.13 Le espressioni regolari
 5.14 Riferimenti