logoogle
gif di 4196 byte Sei sulla homepage di (del?... canc?)

hacklab-fi.subsite/hacklab_fi

e questo è il nostro benvenuto!

backGround 0
10011

gif di 4063 byte Questo spazio web è stato riaperto il 18 ottobre 2002, dopo un lungo periodo di angherie per l'HackLab di Firenze, culminato con lo sgombero, il 28 novembre 2001, del Cpa Firenze Sud, centro popolare autogestito al cui interno portiamo avanti, da tempo, le nostre attività, seguendone anche le vicissitudini.
L'ultimo aggiornamento del sito primigenio reca la data del 16 gennaio 2001.
Il 22 dicembre di quello stesso anno, gli attivisti del Cpa occupavano una ex scuola (chiusa nel 1999) al numero 27/A di via Villamagna, non lontano dalla storica sede di viale Giannotti, dove subito dopo è sorto puntuale l'ennesimo e socialmente inutile "tempio del consumo precipitoso".
L'HackLab consiste attualmente in un laboratorio e un'aula corsi, disposti su due locali adiacenti al secondo piano della scuola, su cui si estende anche la sala macchine del Cpa. Disponiamo di una certo numero di pc funzionanti (collegati in una LAN), di una "banca dell'hardware" e di banda larga. Il sistema operativo installato è un po' ovunque Debian GNU/Linux. Le aule sono aperte spesso ma in modo assolutamente irregolare, più di frequente alla sera dopo cena.


Le persone che ruotano, oggi, intorno all'HackLab Firenze, ereditano il patrimonio e rilanciano il lavoro intrapreso da una schiera di precursori locali che alla fine degli anni '90, in concomitanza con lo svolgersi dei primi HackMeeting in Italia, diedero forma all'idea di un laboratorio informatico autogestito, col proposito di creare una struttura spazio-temporale di riferimento per chi riconosce l'hacking come diritto e arte di mettere le mani sulla tecnologia e sui suoi prodotti.
Al centro del nostro interesse poniamo il software libero, il suo sviluppo, l'uso che possiamo farne, la sua filosofia; e ne propugnamo la diffusione attraverso corsi, seminari, workshop, incontri a tema aperiodici ed ogni altro mezzo utile e interessante.


In un libro pubblicato nel maggio del 2002, Hacktivism. La libertà nelle maglie della rete, autori Artuto di Corinto e Tommaso Tozzi, vi è un paragrafo dedicato alla storia meno recente di questo HackLab, che abbiamo ritenuto giusto staccare e conservare.


Benessere, scienza, libertà per tutti.

Sabato 14 gennaio 2006 // 10, 100, 50100 HackLab!




valid xhtml 1.0 Home valid css