Prigione di Fresnes:Una lettera di Roby

Venerdì 24 Luglio 2020.
Fresnes,18 Luglio 2020.

Cari compagni,care compagne.

Vi scrivo per dirvi che sono in forma,che il morale è buono e che continuo ad avere un sacco di energia!Approfitto dell’occasione per ringraziare dal profondo del mio cuore coloro che mi scrivono,che pensano a me,che mi sostengono.Non vi nascondo che il fatto di ricevere delle lettere mi mette di buon umore e mi da un sacco di forza.Ho avuto inoltre il piacere di prendere conoscenza della campagna di diffamazione tramite alcuni articoli di giornale che mi sono stati dedicati.Niente di sorprendente,i media sono uno strumento del potere,utilizzato per infangare le nostre personalità e per alimentare le menzogne che giustificano la mia carcerazione!Voglio dunque rispedirgli tutto il mio disprezzo,cosi come a tutti gli investigatori di questa ennesima operazione repressiva.Dopo quasi un mese di galere,al momento della mia condanna per la mia estradizione alla quale mi sono opposto,ho avuto l’occasione di leggere la versione francese delle accuse nei miei riguardi e mi sono finalmente reso conto delle motivazione per le quali sono incarcerato.Ed è una parola,loro mi accusano di essere anarchico che è una realità/poichè è cosi,non c’è niente di che nel mio dossier.Solamente degli attacchi ideologici e il reato di solidarietà!Che dire di più,non avete mica inventato l’acqua calda miei cari accusatori,il pensiero anarchico esiste da diversi secoli e da un sacco di anni,voi volete metterlo alla gogna.Voi attaccate la solidarietà fatta ai prigionieri,e fin quando vi renderete conto che certe idee,certi ideali,voi non potrete mai imprigionarli,e neppure giudicarli/figuriamoci giudicarli?.Una meravigliosa idea come questa di cui tante persone si fanno portatori/portatrici nel mondo non potrà mai essere arrestata.Non c’è nessuno sbirro,nessuna prigione,nessun tribunale che potrà impedirle di vivere,ovunque sia.Oggi voi rinchiudete i nostri corpi ma non le nostre idee e la solidarietà che sto ricevendo mi fa comprendere ancora di più che noi non saremo mai come voi ci volete.E che mille fiori di solidarietà possano fiorire di nuovo!
Un saluto caloroso a tutti/e gli/le anarchici/e imprigionati e ovunque nel mondo,a voi mando tutte le mie forze!
Un saluto a tutti/e i/le detenuti/e che lottano contro le prigioni e che non abbassano mai la testa davanti alle ingiustizie subite!
Contro il mondo che vogliono imporci,contro la vostra repressione,contro la vostra dittatura democratica!
Per l’Anarchia,per la libertà!
Con rabbia e determinazione.

Roby