Command disabled: backlink

ABOUT::URZA

==== Urza nasce il primo agosto del 1996. Attualmente è il più giovane hacker italiano, con all'attivo numerosi progetti tra cui il fork di solitario.exe e di campo fiorito, che dopo abili hack è riuscito a ritrasformare nel più blasonato campo minato. Frequenta il primo anno della scuola media statale 'Costantino Nigra' dove, per il suo aspetto un po' trasandato (qualcuno ha detto nerd?), è costretto a difendersi con il kung-fu dalle angherie dei compagni. Tuttavia, per darsi un tono, fuma 2 pacchetti di MS al giorno.

Urza nasce il primo agosto del 1980. Al secolo Federica Urzelli, è alta 1.75, porta la terza di reggiseno e ha degli splendidi occhi verdi, tendenti all'acquamarina. Colta, intelligente e simpatica, ha saputo regalare, con la sua femminilità, la giusta dose di ferormoni ad un ambiente saturo di puzzolente testosterone qual è l'hacklab torino. Invidia di tutti gli hacklab italiani, ha smentito la sospetta misoginia degli acari torinesi (qualcuno ha detto nerd?).

Urza nasce il primo agosto del 1896. Attualmente è il più vecchio hacker italiano. Invidia Raul Chiesa per la sua giovane età e Stallman per la sua barba che è (ancora) nera. Dopo aver partecipato con giovanile ardore all'impresa fiumana del 1919, Urza inizia a litigare con Gabriele d'Annunzio per questioni di donne. A Gabriele piacciono alte e malaticce, a Urza medio-alte e formose. Non si lascerà dunque coinvolgere, per motivi politico-estetici, nel nascente movimento fascista di cui diventa strenuo oppositore. Padre spirituale degli anarco-insurrezionalisti, fa fuori a pistolettate il podestà di una oscura città sarda, tale Pisanu ed è costretto a riparare in Francia. Partirà presto per gli Stati Uniti dove vivrà la Jazz age degli anni venti assieme a Fritzgerald. Dopo la grande depressione, torna in Europa dove stabilisce a Barcellona una fiorente attività di liutaio: purtroppo la Storia torna a bussare alla porta di Urza ed egli, durante la guerra civile spagnola, si unisce alle formazioni anarchiche. Costretto dal regime di Franco a scappare dalla Spagna, ripara in Corsica. Si stabilisce nelle vicinanze di Porto, dove alleva maiali fino agli anni sessanta, convinto che il regime sovietico, Franco e i nazisti lo stiano ancora cercando. Quando apprende da una radio a onde corte che la guerra è finita da circa vent'anni, Urza comprende le potenzialità insite nella tecnologia. Si laurea in Matematica all'università di Pavia nel 1973, all'età di 77 anni. Inizia ad appassionarsi all'informatica e ottiene la cattedra di Informatica all'università di Sassari. Fellow researcher all'università di Ithaca, NY e visiting professor in numerose università americane ed europee, Urza non dimentica la sua prima passione: le donne medio-alte e formose e la politica. Depresso per non aver potuto partecipare alla Resistenza e alla Rivoluzione Cubana perché occupato ad allevare porci, Urza fiancheggia i neonati movimenti brigatisti, fondandone una proprio. Purtroppo, dato il suo caratteraccio nemmeno la digos vorrà saperne di lui e delle sue bizzarre idee politiche. Disgustato dal riflusso degli anni ottanta, dopo aver abbandonato l'attività accademica, Urza lascia nuovamente l'Italia per l'estremo oriente. Qui fonda, sotto falsi nomi asiatici, numerose società informatiche. Vive gli anni novanta nella crescente preoccupazione per la progressiva scomparsa di donne formose a scapito di donne malaticce e dell'affermazione dell'Internet, della cui utilità l'amico Berners-Lee tenta inutilmente di convincerlo. Verso la fine degli anni novanta, la folgorazione: Urza entra nell'Underscore _to* hacklab, che crede un pericoloso covo di anarco-insurrezionalisti. Purtroppo, non vi trova donna formose.

Urza nasce il primo agosto del 1950. Entra in seminario all'età di tredici anni. Ordinato sacerdote nel 1976, diventa presto accerrimo nemico dei Testimoni di Geova contro i quali scrive feroci pamphlet. Convinto sostenitore della dottrina dell'arianesimo, che purtroppo per lui è stata bandita circa 1700 anni prima, viene ripetutamente scomunicato. Attualmente è confessore privato dei membri dell'hacklab, che cerca (invano) di convertire all'arianesimo.

Urza nasce il primo agosto del 1943. Dopo aver finito l'avviamento, inizia a fare vari lavori: meccanico, elettricista, liutaio, restauratore, programmatore in fortran. Dal 1975 è membro del personale ATA al liceo scientifico tecnologico 'Avogrado' di Torino, ma non si offende se gli date del 'bidello'. Odiato da presidi e professori, è sempre stato dalla parte degli studenti. Sua l'idea di allagare la scuola con la carta stagnola per protestare contro le politiche reazionarie del preside. Entra nell'hacklab come programmatore fortran, di cui scrive il codice su logori fogli di carta con un mozzicone di matita, durante le noiose ore di scuola: gli altri acari invano cercando di convincerlo che esistono altri linguaggi di programmazione. Famosa la sua installazione-tipo di slackware, composta solo da shell, kernel e dall'essenziale pacchetto fortran.

Urza nascerà il primo agosto del 2007, sempre che i suoi genitori decidano di conoscersi in senso biblico il primo dicembre di quest'anno, giorno più, giorno meno. Secondo il suo biografo, che ne ha letto il destino nei fondi di caffé della macchinetta, farà cose straordinarie tra cui smantellare l'amianto dalla sede dell'hacklab torino (verso il 2023), salvare il mondo dagli alieni (verso il 2024), sposare la figlia di Bill Gates e divorziare per quella di Linus Torvalds (verso il 2030). Dati i genitori delle sue future spose, Urza non avrà un gran gusto in fatto di donne.

Urza è nato il primo agosto del 1935 e morto il primo agosto di quest'anno. La sua è stata una vita molto intensa e questo è un epitaffio molto triste. Tutto l'hacklab ti saluta, buon vecchio Urza e benvenuto al nuovo! Di qui, il famoso motto: “Morto un urza, se ne fa un'altro”.

Urza è nato il primo agosto del 2003. E' un simpatico cane: fa cose tipicamente da cane. Tipo scondinzolare, cagare in giro, abbaiare per menate, attaccarsi con i cani più grossi, svegliare il suo padrone per la pisciata mattuttina, cercare di montare tutte le cagnoline che gli capitano a tiro, seguire piste odorose, vomitare sul parquet, mangiare sassi, annusare le merde degli altri cani. Interrogato sul senso della feature LED nell'ultima release del kernel di linux, nonchè sul senso della vita, Urza risponde con un laconico “bau bau”.

====

Stavo dimenticando di chiederti se sei arrivato qui rediretto da questo sito… Se così non fosse, è il mio (nostro?) blog!

====

Qui la nostra (mia) chiave pubblica: la puoi usare per mandarmi proposte di matrimonio criptate, cucce nuove, tabulati per fortran, pacchetti di ms, a seconda dell'identità che mi vuoi dare!

Scrivici pure a urza_at_autistici_dot_org

acari/urza.txt · Ultima modifica: 2012/10/05 22:27 (modifica esterna)
Creative Commons License Driven by DokuWiki Valid XHTML 1.0