sabato, dicembre 16, 2017
Ultime notizie
Home » News » La Cassazione ha confermato il sequestro del Muos respingendo il ricorso del Ministero della Difesa
La Cassazione ha confermato il sequestro del Muos respingendo il ricorso del Ministero della Difesa

La Cassazione ha confermato il sequestro del Muos respingendo il ricorso del Ministero della Difesa

da Il sette e mezzo

Il Gip Salvatore Ettore Cavallaro su richiesta della Procura di Caltagirone aveva disposto, il 1 aprile 2015, il sequestro dell’impianto MUOS per gravi violazioni nel rilascio delle autorizzazioni, sequestro che era stato confermato tra l’altro dal Tribunale del Riesame di Catania. Nelle diverse interviste a noi concesse il Procuratore Giuseppe Verzera ha sottolineato la assoluta abusività, essendo innanzitutto stato costruito in una area “assolutamente inedificabile“. Ed è per queste ragioni rinvenute anche dai Giudici della Cassazione che l’impianto Us Navy di telecomunicazione satellitare militare sito in contrada Ulmo a Niscemi rimarrà, nonostante il ricorso dell’Avvocatura di Stato per conto del Ministero della Difesa, sotto sequestro. Un sequestro che, comespiegatoci dal Procuratore Verzera in una recente intervista, riguarda l’accensione operativa delle parabole e eventuali avanzamenti di lavoro ma non la manutenzione che ogni volta si ritenga necessaria può aver luogo. Il Ministero della Difesa inoltre è stato condannato al pagamento delle spese processuali.

Si attende intento la relazione del collegio di verificatori che avrebbe dovuto esprimersi sulle misurazioni  che sarebbero dovute avvenire tra il 13 e il 14 gennaio ma rinviate dalla presidente Sarto e poi interrotte definitivamente poichè dopo un colloquio tra la Prefetta di Caltanissetta, il Comune di Niscemi, i Vigili del Fuoco, l’Arpa, questi avevano ammesso, qualsiasi evenienza si fosse presentata, di non essere in grado di fronteggiarla per garantire l’incolumità della salute innanzitutto dei cittadini di Niscemi.

Giuliana Buzzone

Commenti chiusi.

Scroll To Top