martedì, ottobre 17, 2017
Ultime notizie
Home » Post » Stazione Tav a Susa: per il Dipe è uno spreco e la progettazione è già costata 3 milioni di euro
Stazione Tav a Susa: per il Dipe è uno spreco e la progettazione è già costata 3 milioni di euro

Stazione Tav a Susa: per il Dipe è uno spreco e la progettazione è già costata 3 milioni di euro

Due mesi fa pubblicavamo le sferzanti critiche alla progettata Stazione Internazionale di Susa fatte dal Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ci chiedevamo, dato che il Dipe sosteneva l’inutilità e lo spreco di risorse della stazione, quanto poteva essere costata la sola progettazione affidata all’archistar giapponese Kengo Kuma.

Due mesi dopo il documento del Dipe non è più pubblico – fortuna che però esiste waybackmachine  – ma soprattutto abbiamo una risposta alla nostra domanda sui costi. Per la progettazione dell’inutile stazione sono stati finora spesi oltre 3 milioni di euro. E lo sappiamo grazie a un documento curato dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) contenuto in un report del Sistema Informativo Legge Opere Strategiche.

Ai duemilioninovecentoundicimiladuecentoottantasettevirgolacinquantadue euro (2.911.287,52€) consegnati all’associazione temporanea di imprese guidata da Kengo Kuma bisogna aggiungere altri trecentoventimila euro dati agli altri studi di progettazione che hanno partecipato alla selezione del progetto. Nel bando di gara c’era infatti scritto che “ogni candidato ammesso a concorrere riceverà per la sua partecipazione al concorso una somma forfettaria di 80.000 euro”  e i partecipanti sono stati 4 oltre allo studio di Kuma.

Il progetto di Kuma era stato fortemente criticato dai tecnici della Comunità Montana per le carenze negli elaborati strutturali “più idonei a una progetto preliminare piuttosto che a uno definitivo”.

L’intera tratta Torino-Lione costerà secondo la Corte dei Conti francese, a prezzi del 2012, 26,1 miliardi di euro; la tratta transfrontaliera costerà secondo il Ministero delle Infrastrutture 8,6 miliardi di euro; i 17 km da Susa al confine costeranno secondo il Cipe 2634 milioni di euro; la Stazione Internazionale di Susa costerà secondo il progetto definitivo 48 milioni di euro; la progettazione della sola stazione di Susa è costata oltre 3 milioni di euro. E questi numeri scorrono mentre l’ospedale di Susa viene ridimensionato e l’arrivo di tre milioni di euro per la scuole della Valle di Susa e della Val Sangone viene salutato come un miracolo (esattamente l’ammontare del solo progetto per la Stazione Tav).

Commenti chiusi.

Scroll To Top