giovedì, ottobre 19, 2017
Ultime notizie
Home » News » Ancora infortuni nei cantieri TAV: operaio schiacciato
Ancora infortuni nei cantieri TAV: operaio schiacciato

Ancora infortuni nei cantieri TAV: operaio schiacciato

Non ci piace affatto pubblicare queste notizie di cronaca, ma lo facciamo per denunciare i pessimi livelli di sicurezza dei cantieri TAV in cui troppi operai stanno compromettendo la loro salute e la loro vita, mentre politicanti di ogni schieramento si riempono la bocca di slogan “Il TAV porta lavoro!”.

E’ il secondo grave infortunio sul cantiere Tav nell’arco di 4 mesi. Il primo nella tratta TAV in Valpolcevera costò un braccio a un operaio.
Questa volta accade a Brescia, in via Roncadelle, all’altezza del sottopassaggio della linea ferroviaria Milano-Venezia.
Verso le 9.30 di mercoledì mattina, Marco Turla, operaio di 40 anni residente a Montisola, è rimasto ferito in modo serio sempre agli arti superiori.
Carabinieri e tecnici Asl non hanno fatto trapelare nessuna informazione sulla dinamica dell’incidente. Unica certezza, lo schiacciamento del braccio dell’operaio, che ha riportato lesioni giudicate guaribili in circa 60 giorni.

Turla è stato soccorso dal 118 e portato d’urgenza al Civile di Brescia. Le sue condizioni erano apparse ben più drammatiche in un primo momento, poi – dopo le prime cure e i successivi accertamenti – è stato avviato in reparto. Non è in pericolo di vita, fortunatamente, ma ne avrà comunque per parecchio tempo.

Commenti chiusi.

Scroll To Top