lunedì, settembre 24, 2018
Ultime notizie
Home » Post » Migliaia di no tav in marcia: lo spirito continua!
Migliaia di no tav in marcia: lo spirito continua!

Migliaia di no tav in marcia: lo spirito continua!

In questi anni ne abbiamo fatte a decine di fiaccolate: d’estate o d’inverno, sotto la pioggia o la neve. Ieri sera si sentiva sulla pelle il primo freddo dell’inverno, complice il vento della nostra Valle. Eppure a migliaia siamo scesi in strada. Generazioni diverse a comporre il grande popolo no tav.

La fiaccolata cadeva in una data simbolo per la Val Susa, nove anni fa, l’8 dicembre 2005, ci fu la riconquista di Venaus: la concreta dimostrazione che fermarli è possibile.

In questi nove anni di acqua in Dora ne è passata molta, la Valle ha rivissuto una seconda militarizzazione a cui abbiamo opposto e opponiamo una testarda resistenza. Ci sono stati arresti e processi. E il calore delle nostre fiaccole era per i ragazzi ancora detenuti e in attesa di sentenza. In questi nove anni è però anche apparso ogni giorno più evidente come quella del Tav sia una enorme truffa: un’opera inutile, costosissima e dannosa. Ieri la marcia partiva e si concludeva davanti all’ospedale di Susa. Ospedale a rischio chiusura dopo che la giunta regionale di centro sinistra ha deciso di tagliare servizi fondamentali come il reparto maternità. Non abbiamo parole per definire chi nello stesso momento taglia diritti come la sanità pubblica e sostiene il Tav, utile solo per ingrassare le tasche di qualcuno.

B4R690eIIAAePR_-1Ieri sera ad aprire la marcia c’erano i giovani no tav, ragazzi e ragazze che quando ci fu la liberazione di Venaus erano poco più che bimbi. Loro sono il nostro futuro e la loro determinazione e generosità è la migliore garanzia per la Valle.

Lo gridavamo nei prati di Venaus, lo ribadiamo ora: A Sarà Düra.

Commenti chiusi.

Scroll To Top