martedì, ottobre 24, 2017
Ultime notizie
Home » Post » Anabolizzanti illegali negli armadietti del reparto “celere” di Torino
Anabolizzanti illegali negli armadietti del reparto “celere” di Torino

Anabolizzanti illegali negli armadietti del reparto “celere” di Torino

Pubblichiamo questo articolo tratto da nuovasocietà, il fatto non ci stupisce per niente ma, come scrive l’articolista, lascia aperte delle domande a cui chi ha già conosciuto la violenza poliziesca, come noi in Val Susa, può dare la sua  risposta…

Dentro i loro armadietti erano state ritrovate delle sostanze anabolizzanti. Ma oggi vengono assolti. Quattro poliziotti del reparto mobile di Torino, quello che un tempo veniva chiamate celere, sono stati assolti dall’accusa di ricettazione di sostanze anabolizzanti. La vicenda risale al 2010 e vedeva coinvolti 31 agenti che già dalle prime battute del procedimento avevano deciso di pattegiare ammettendo la colpa.
L’inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Gianfranco Colace, aveva fatto emergere che negli armadietti della palestra del reparto mobile del capoluogo piemontese, fossero presenti queste sotanze illegali. Oggi il giudice Paola Meroni ha assolto quattro poliziotti ancora sotto processo perché il fatto “non costituisce reato”. Ma la domanda che viene in mente, al di là della provenienza delle sostanze, è dell’utilizzo che ne veniva fatto dagli agenti di un reparto utilizzato per ordine pubblico, dallo stadio alle manifestazioni.
Le risposte a queste domande rimangono aperte ad ogni pista.

Commenti chiusi.

Scroll To Top