Franco Berardi, Dell'innocenza, Interpretazione del '77, Agalev edizioni, Bologna 1977

Ora:
Franco Berardi (Bifo), Dell'innocenza: 1977 l'anno della premonizione, Ombre Corte, Verona 1997

Il Settantasette può essere considerato per molti aspetti l'anno di transizione all'epoca del disincanto. Le grandi ideologie che hanno animato il ventesimo secolo conoscono in quell'anno il loro punto di massima combustione, e anche l'inizio del loro dissolvimento.
Pensiero debole, postmodernità, teoria dell'implosione: questi concetti filosofici emergono e fanno la loro prova in quel periodo inquieto, nel quale, per la prima volta, la società ha sperimentato la forza della rivolta e, per la prima volta, ne ha visto l'impotenza, l'inefficacia. Questo libro è una rivisitazione delle problematiche del movimento del Settantasette, in una prospettiva al tempo stesso disperata e felice.
L'innocenza - come la saggezza di cui parla William Blake - «ha visto tutto e nulla dimenticato, eppure sa vedere ogni cosa come se fosse per la prima volta». Questo libro uscì la prima volta nel decennale del movimento insurrezionale, autonomo e creativo.
Oggi lo ripubblichiamo con l'aggiunta di una lunga prefazione che propone di considerare quell'anno come la premonizione di un processo che, lungi dall'essere esaurito, continua a svolgersi sotto i nostri occhi.