All'interno di questa sezione è possibile trovare documenti di approfondimento sugli effetti diretti e collaterali del proibizionismo e della legge 49/06 denominata "Fini-Giovanardi" nonchè sugli aspetti legati alla sua incostituzionalità.

Non accettiamo provocazioni e provocatori

Difendiamo la nostra manifestazione: modalità.

Apprendiamo divertiti le "stupefacenti" dichiarazioni dei Radicali che affermano di volere partecipare alla manifestazione dell' 8 febbraio, benché, come affermano, sanno bene di non essere graditi dagli organizzatori.
Senza voler in alcun modo rispondere agli insulti e alle numerose provocazioni riportate nel comunicato postato sui social network da Marco Pannella dobbiamo però rispondere ribadendo dei concetti basilari.

Leggi tutto...

Noi e i Radicali

IL MOVIMENTO ANTIPROIBIZIONISTAUTORGANIZZATO E LE DIFFERENZE INCOMPATIBILI CON TUTTA LA DESTRA E I RADICALI

L’assemblea nazionale del cartello “ILLEGALE E’ LA LEGGE” tenutasi il 19 gennaio a Roma al CSOA  Forte Prenestino, preso atto che arrivavanoproposte di partecipazione indesiderate, in linea con la storica posizione del Movimento Antiproibizionista, ha  ribadito che non sarebbero state accettate adesioni  dei radicali né delle associazioni da loro usate come cavallo di Troia, né ovviamente, di associazioni o partiti di destra .

Leggi tutto...

Testimonianza di Valeria Grasso - Associazione Antimafia "Legalità è Libertà"

Care e cari,
mi chiamo Valeria Grasso, un'imprenditrice che a un certo momento della
sua vita si è trovata dinanzi ad una scelta decisiva: rimanere libera o
sottemersi alla prepotenza della mafia e alla sua richiesta di 1000€
al mese di pizzo. Da queste prime parole avrete capito che ho scelto la
libertà, denunciando tutto alle autorità e diventando una testimone di
giustizia. In quanto tale ho avuto la (s)fortuna di conoscere a fondo le
strutture delle attività mafiose, le loro gerarchie, le loro dinamiche,
i loro interessi economici, la loro capacità di controllare il
territorio anche e soprattutto attraverso lo spaccio di sostanze
stupefacenti nei quartieri e nelle piazze di Palermo.
Credo fortemente nel messaggio di Falcone: "la mafia è un fenomeno
umano e in quanto tale può essere sconfitta" e credo altrettanto
profondamente che la legalizzazione delle droghe leggere vada
esattamente in questa direzione.
Ho letto il vostro appello online grazie a dei compagni di Tilt e
immediatamente ho deciso di aderire alla vostra campagna., anche se
purtroppo non potrò essere presente alla vostra manifestazione dato che
l'8 sarò, coincidenza, a Corleone che tanto immaginario ha creato nelle
coscienze di generazioni intere nate dopo i fatti del '93.
Sono con voi ragazzi, vi abbraccio.

Alla Consulta Letta copre Giovanardi

da Fuoriluogo.it

L’articolo di Luigi Saraceni per la rubrica di Fuoriluogo sul Manifesto del 29 gennaio 2014

Nell’udienza pub­blica del pros­simo 11 feb­braio, alla Corte costi­tu­zio­nale si discu­terà la que­stione di legit­ti­mità della legge Fini Gio­va­nardi sulle dro­ghe, sol­le­vata nel giu­gno dello scorso anno dalla Cas­sa­zione con par­ti­co­lare rife­ri­mento all’inasprimento delle pene per le cosid­dette dro­ghe leggere.

Leggi l'articolo

Pagina 1 di 5