Anonymous a sostegno della campagna

anonymousSalve, sono Giovanni Serpelloni, Capo del Dipartimento per le Politiche Antidroga.
Quindi come potete ben capire non sono il primo coglione che passa per strada.
Nel corso della mia attività professionale ho instaurato numerose collaborazioni internazionali di carattere tecnico-scientifico, ho grande esperienza e un prestigioso curriculum, voglio in particolare dare testimonianza dell'ultima ricerca alla quale mi sono dedicato che ha visto la sperimentazione degli effetti delle sostanze psicotrope sulla mia stessa persona. Ho provato il bong di mio figlio e nella fattanza ho fatto una profonda e minuziosa analisi di coscienza e ho capito di dover rivedere la mia posizione sull'argomento. Come folgorato sulla via di Damasco ho capito quello che dovevo fare:domani scendero'con voi in piazza a Roma, per la legalizzazione della marijuana!
P.S. Dopo il corteo siete tutti invitati a casa mia per un bel Festone!

Questo è il testo della mail giuntaci ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dopo che quei geni di Anonymous hanno bucato (scusate l'ignoranza informatica) i siti di:

  • Serpelloni&Dronet.org;
  • droganograzie.it
  • salute.gov.it

Sul loro blog ufficiale è possibile leggere il seguente comunicato di cui riportiamo l'incipit:
"Con questa operazione Anonymous vuole esprimere la sua più totale solidarietà alle persone che oggi manifestano a Roma per la legalizzazione della cannabis e per la fine della persecuzione poliziesca contro i consumatori e/o produttori di Tetra-Idro-Cannabinolo
Rivendichiamo il diritto di ogni individuo di produrre marijuana e consumarla per scopo ludico su modello di quanto avviene nei Paesi Bassi ed in Uruguay, Corea del Nord e parte degli USA.
Anonymous non cesserà di combattere contro le continue discriminazioni alle quali, in Italia, i consumatori di cannabis e più in generale tutti gli amanti degli stupefacenti sono sottoposti."

leggi tutto il comunicato